Domanda:
I punti sono dati nel tennis 15-30-40. Perché 40?
garik
2012-02-12 00:45:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il punteggio del tennis va 15-30-40 partite. Perché 40? Perché non 45? Qual è il significato dei punti assegnati nel tennis come 15-30-40 partite? Qual è la storia di questo calcolo del punteggio?

Sette risposte:
#1
+74
jamauss
2012-02-12 00:57:23 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La risposta a questa domanda è un po 'contorta e la risposta è proprio ciò che si "crede" sia stato il motivo dietro i numeri di punteggio, ma poiché il tennis è un gioco che risale al XIX secolo, è difficile da sapere per certo.

Comunque, ecco qui ...

Pensa a un quadrante di orologio diviso in quadranti, che ti darebbero gli intervalli di 15, 30, 45 e 60. Il problema nell'usarlo per segnare partite di tennis, però, è che per vincere una partita, devi vincere di 2 punti se il punteggio raggiunge il due (40-40 o "40 tutti"). Quindi si ritiene che i primi 3 punti farebbero avanzare la mano a 15, 30 e 40 - e poi i successivi 2 punti farebbero avanzare la mano di 10 minuti - prima a 50, poi a 60 - mantenendo il gioco finito a 60 marchio. Se il giocatore (di servizio) non riuscisse a vincere 2 punti consecutivi dopo due, la mano tornerebbe a 40 e il punteggio sarebbe di nuovo a due.

Vedi qui per alcune teorie aggiuntive alla base della nomenclatura del punteggio.

#2
+36
Dynamic
2012-02-12 01:17:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La migliore spiegazione che ho potuto trovare è da Wikipedia:

Si ritiene che le origini delle 15, 30 e 40 partiture siano francesi medievali. È possibile che in campo sia stato utilizzato il quadrante di un orologio, con un movimento di un quarto della mano per indicare un punteggio di 15, 30 e 45. Quando la lancetta si è spostata a 60, il gioco era finito. Tuttavia, al fine di garantire che la partita non potesse essere vinta con una differenza di un punto nei punteggi dei giocatori, è stata introdotta l'idea del "due". Per fare in modo che il punteggio rimanga entro i "60" tick sul quadrante dell'orologio, il 45 è stato cambiato in 40.

Pertanto, se entrambi i giocatori hanno 40, il primo giocatore che segna ne riceve dieci e questo sposta l'orologio a 50. Se il giocatore segna una seconda volta prima che l'avversario sia in grado di segnare, gli vengono assegnati altri dieci e l'orologio si sposta a 60. Il 60 indica la fine della partita. Tuttavia, se un giocatore non riesce a segnare due volte di seguito, l'orologio torna a 40 per stabilire un altro "due".

Ha molto senso che sia così.

lol è davvero uno strano "senso" di per sé. Se possono decidere arbitrariamente di avanzare di 10 invece di 15, allora perché non dicono che quando la partita è in parità sul 45-45, il punto successivo avanzerebbe a 55 e il punto vincente avanzerebbe a 60. Sembra ugualmente plausibile . In ogni caso sembra un'idea abbastanza casuale.
@Dynamic Wikipedia ha un'altra riga dopo queste che afferma "il concetto di punteggi di tennis provenienti dal quadrante dell'orologio, non potrebbe provenire dal Medioevo", per favore guarda qui.
#3
+15
weiy
2012-02-13 21:28:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho anche sentito la storia che i primissimi giocatori di tennis (li chiameremo Adamo ed Eva) usavano la lancetta dei minuti di un orologio per tenere il punteggio (15, 30, 45). Tuttavia, l'orologio era leggermente rotto e le lancette erano un po 'allentate. Quindi, quando Eve è andata a impostare il punteggio a 45, la mano è scivolata e ricadde a 40! E questo è stato il modo in cui segnano il tennis da allora.

#4
+13
Parag
2012-04-23 11:51:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per quanto riguarda la storia del punteggio nel tennis, ci sono due storie di fondo:

  1. Che ha origine nella numerologia medievale. Il numero 60 era considerato un numero "buono" o "completo" all'epoca, più o meno nello stesso modo in cui considereresti 100 come una bella cifra tonda oggi. La versione medievale del tennis, quindi, era basata su 60, i quattro punti quando 15, 30, 45 (che abbiamo abbreviato in 40) e 60, o gioco.
  2. Il sistema può essere basato sul presenza di un quadrante di orologio alla fine del campo da tennis. Dopo ogni riposo veniva eseguito un quarto di mossa della mano appropriata, con il punteggio di 15, 30 o 45. Poiché la mano veniva spostata a 60, questo era il gioco. Tuttavia, questo non spiega un punteggio di 40.
#5
+11
Lex Hipkins
2013-05-22 22:41:04 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le teorie dell'orologio sono corrette, a quanto ho capito, in quanto il punteggio è stato tenuto su un orologio utilizzando i segni di 15, 30 e 45 minuti ... quindi perché 40? Per capirlo è bene rendersi conto che tutto questo è stato stabilito in Francia e quando i punteggi sono stati eliminati si sarebbero chiamati quinze (15), trente (30) e quarante-cinq (45) .. tuttavia quarante-cinq è un un po 'di un boccone (3 sillabe invece di una) rispetto alle altre due, quindi è stato abbreviato semplicemente in "quarante" o 40. Quando le regole sono state standardizzate alla fine del XIX secolo sia negli Stati Uniti che in Gran Bretagna, è diventato semplicemente. .15, 30, 40

#6
+5
peter wingfield
2013-06-26 23:34:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le regole moderne del tennis sull'erba sono state definite da un esercito britannico, il maggiore Wingfield.

Ha usato il calibro del cannone utilizzato a bordo delle navi per definire il sistema di punteggio: il cannone standard era da 15 libbre, 30 libbre e 40 libbre. Ha mantenuto l '"amore" (basato su "oueff -" uovo "in francese, cioè sembra niente) e due (basato su" deux "in francese, che significa altri due punti necessari).

Lo so perché Sono il suo grande, pronipote.

Benvenuto in Sports SE. La tua risposta è interessante; hai riferimenti per le tue informazioni?
Prova http://en.wikipedia.org/wiki/Walter_Clopton_Wingfield
Per quanto posso vedere l'articolo di Wikipedia collegato non fa menzione dell'uso del cannone per definire il sistema di punteggio. (Gli articoli di Wikipedia tendono ad essere in qualche modo sospetti come riferimenti in ogni caso.) Hai riferimenti specifici riguardo all'uso del calibro del cannone?
Un'obiezione migliore a questo: non ho mai visto cannoni da 30 o 40 libbre. 6,12,18,24,32,42 sono le taglie più comuni in quel periodo (e, in realtà, in qualsiasi momento); vedi ad esempio [questo elenco di dimensioni dei cannoni della Guerra Civile degli Stati Uniti] (http://www.civilwarartillery.com/shottables.htm), che risale all'incirca a quel periodo di tempo, o [questa nota sulle dimensioni comuni della sterlina] (https: / /en.wikipedia.org/wiki/Pound_(mass)#Use_in_weaponry). È del tutto possibile che Wingfield sia stato il creatore di queste dimensioni, ma non do alcun merito a questa risposta dato che il motivo specifico fornito è chiaramente falso.
#7
+3
Ram Chandra Giri
2017-11-13 18:54:07 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Un'altra teoria su questo sistema di punteggio (15, 30 e 40 punteggi) è:

La nomenclatura del punteggio deriva dal gioco francese jeu de paume (aprecursor al tennis che inizialmente usava la mano al posto dell'aracket). Jeu de paume era molto popolare prima della rivoluzione francese, con più di 1.000 tribunali nella sola Parigi. La corte tradizionale era di 90 piedi (pied du roi) in totale con 45 piedi su ciascun lato. Quando il server ha segnato, lui o lei si è mosso in avanti di 15 piedi. Se il server ha segnato di nuovo, lui o lei si spostava di altri 15 piedi. Se il server ha segnato una terza volta, heo potrebbe avvicinarsi solo di 3 metri.

Fonte citata: Françoise Bonnefoy (1991). Jeu de Paume: Storia. Réunion des musées nationaux. p. 42. ISBN 9782908901016.

Fonte

Poiché un terzo punteggio metterebbe il server a rete, 3 metri è stato l'ultimo balzo in avanti. Fonte



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...