Domanda:
Gli arbitri sono prevenuti nei confronti della squadra di casa?
Marcus Swope
2012-02-10 21:52:18 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ispirato da questa domanda ma, si spera, abbastanza diverso da giustificare una domanda diversa.

Sento spesso i fan lamentarsi del fatto che "la squadra di casa riceve sempre le chiamate", il che significa che vengono fischiati più falli contro la squadra in trasferta che contro la squadra di casa. Ciò è stato attribuito a una serie di cose:

  • L'emozione nell'arena influenza gli arbitri
  • Gli allenatori della squadra di casa hanno conversazioni più lunghe con gli arbitri prima dell'inizio del partita e vengono istruiti sui tipi di falli da tenere d'occhio.
  • Gli arbitri, o gli ufficiali di replay a bordo campo, sono nativi della città natale e vogliono che la loro squadra vinca.
  • Gli arbitri vengono pagati per chiamare la squadra di casa.

La prima domanda è: la squadra di casa riceve effettivamente chiamate più favorevoli dagli arbitri? La ricerca statistica sarebbe carina.

La seconda domanda è: se la squadra di casa riceve più chiamate, qualcuno di questi reclami specifici (o altri) sono validi o verificabili dalla ricerca?

Penso che questa sia un'ottima risposta se le risposte possono rimanere oggettive. Sul fatto sembra piuttosto soggettivo, ma ci sono stati studi oggettivi fatti su questo argomento.
Questa non è una domanda costruttiva.
@Jae puoi aiutarmi a capire perché ti senti in quel modo? O avviare una discussione in meta?
Perché varia a seconda dell'arbitro. Se non è un ragazzo giusto, si schiererà con una squadra. Dipende, quindi non è una domanda costruttiva.
@Jae Lo capisco, ma la domanda riguarda la ricerca statistica sull'argomento. Tutte le domande riguardanti la media di battuta dovrebbero essere considerate non costruttive perché tutti i battitori sono diversi?
@MarcusSwope: No perché c'è un fatto che lo sostiene. Questo è ciò che manca a questa domanda.
@Jae forse prova a chiedere informazioni su meta e vedi qual è il consenso.
Una risposta:
#1
+15
JW8
2012-02-10 23:22:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mi sono imbattuto in molti articoli con riassunti di studi che indicano che i pregiudizi dell'arbitro in realtà esistono in molti sport.

In " Basketball: Bias Refs ( full articolo), "il blurb afferma:

Lo studio ha rilevato che la probabilità di una chiamata errata contro una squadra ospite era del sette percento superiore rispetto alle chiamate contro la squadra di casa. Hanno anche notato che quando la squadra di casa è in vantaggio nel gioco, la probabilità che un fallo venga fischiato contro di loro è di 6,3 punti percentuali superiore rispetto a quando erano in svantaggio. Infine, gli economisti hanno osservato che maggiore è la differenza di fallo tra le due squadre, più è probabile che la prossima chiamata venga effettuata contro la squadra con meno falli.

Gail Imber osserva nel suo articolo " Bias dell'arbitro: quantificare l'effetto Homer e arbitrare il vantaggio sul campo in casa ":

Nello specifico, Boyko postula che" Anche se il bias subconscio dell'arbitro non rende necessariamente ingiusto il vantaggio in casa la nostra scoperta di una variazione significativa nel vantaggio in casa da parte dell'arbitro è difficile da accettare come equa. "

e

Tutti gli studi verificabili hanno decisamente concluso l '" effetto casalingo " è dovuto a variazioni inconsce nella chiamata di gioco, non a un tentativo cosciente di manipolare o "lanciare" il gioco.

Ci sono collegamenti a diversi studi e articoli nell'articolo di Imber. Alcuni estratti interessanti:

  1. "Nevill ha chiesto ad arbitri qualificati di calcio di analizzare varie sfide che erano state registrate su videocassetta, con o senza audio. Nevill ha scoperto che quando la variabile del rumore della folla era introdotto, gli arbitri hanno fischiato il 15,5 per cento di falli in meno contro la squadra di casa. ";
  2. "Douglas Farmer del Los Angeles Times lo ha riassunto come" sottomissione subconscia alla pressione dei pari. ""

Nel post del blog intitolato " Altre prove per pregiudizi arbitri nel calcio," Phil Birnbaum indica due studi relativi al calcio europeo: nei campionati spagnolo e tedesco. Osserva:

Guardando le partite della Primera Division in Spagna in due stagioni specifiche (1994-95 e 1998-99), hanno scoperto che, nelle partite in cui la differenza di punteggio era esattamente un gol , gli arbitri hanno concesso quasi il doppio del tempo supplementare quando la squadra di casa era in svantaggio rispetto a quando era in testa. Più tempo, ovviamente, va a vantaggio di qualunque squadra sia dietro, in quanto offre loro una migliore possibilità di pareggiare la partita.

e

Inoltre, gli autori nota che una rivista tedesca, "Kicker Sportmagazin", recensisce tutte le partite e pubblica un'opinione su quali rigori erano corretti e quali non erano corretti (sia chiamate effettive che perse). Si scopre che per i rigori chiamati a favore della squadra di casa, 5 su 55 erano illegittimi. Ma per le squadre ospiti, era solo 1 su 21. Quindi gli arbitri hanno favorito la squadra di casa di circa il doppio dei falsi positivi.

Anche i falsi negativi hanno favorito la squadra di casa. Ci sono stati 12 casi in cui la squadra di casa avrebbe dovuto ricevere un rigore, ma non lo è stato; ci sono stati 19 casi di questo tipo per la squadra ospite.

In un articolo sugli arbitri NBA, James Downie osserva:

Loro ha trovato "la prova di tre pregiudizi: favoritismo delle squadre di casa, squadre che perdono durante le partite e squadre che sono in svantaggio in una serie di playoff multi-partita. Tutti e tre i pregiudizi sono plausibilmente utili per il campionato". Gli autori calcolano che, durante la stagione regolare, il bias di turnover "equivale a cambiare la probabilità di vittoria di circa il 2,2% quando una squadra passa dallo stato di trasferta a quella di casa" e un ulteriore 2,5% se i falli sono inclusi. Nei playoff, i bias non sembrano influenzare i falli, ma l'effetto sulle palle perse diventa quasi il doppio, mantenendo il cambio di probabilità vicino al 5%. Forse battere quel 5% lo è perché gli allenatori chiedono ai giocatori di dare il 110% ...

Quindi, in sintesi, sembra che gli arbitri in tutti gli sport mostrino qualche favoritismo inconscio nei confronti della squadra di casa, anche se si sforzano di rimanere imparziali.

MODIFICA: aggiunti alcuni estratti menzionati in uno dei miei commenti di seguito.

Questa è un'ottima risposta alla prima domanda, ma ti sei imbattuto in qualcosa che spiegasse * perché * hanno questo pregiudizio? Ho visto alcuni riferimenti al fatto che fosse una cosa subconscia, ma sono anche curioso di sapere cosa lo causa.
Sì, alcuni estratti che ho visto hanno indicato che il rumore della folla / pressione dei pari ha contribuito a questo effetto: 1. "Nevill ha chiesto ad arbitri qualificati di calcio di analizzare varie sfide che erano state registrate su videocassetta, con o senza audio. Nevill ha scoperto che quando la variabile è stato introdotto il rumore della folla, gli arbitri hanno fischiato il 15,5 per cento di falli in meno contro la squadra di casa. "; 2. "Douglas Farmer del Los Angeles Times lo ha riassunto come 'sottomissione subconscia alla pressione dei pari'".
In realtà è molto interessante, puoi aggiungerlo alla risposta?
Commenti @MarcusSwope, aggiunti. Grazie per il tuo feedback.
`maggiore è la differenza di falli tra le due squadre, più è probabile che la prossima convocazione venga effettuata contro la squadra con meno falli. Immagino che con" più probabile "significa che la probabilità è maggiore rispetto a quando il margine è più piccola, invece di essere più probabile che i falli vengano chiamati contro la squadra con meno falli rispetto alla squadra con più falli, poiché quest'ultima non avrebbe senso se il margine fosse aumentato. Formulazione confusa! In un'altra nota, mi chiedo se c'è stato qualche studio su arbitri addestrati per essere consapevoli di possibili influenze sulle loro decisioni e se tale formazione funziona?


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...