Domanda:
Nuoto e infezioni respiratorie
Peter DeWeese
2012-02-09 05:00:44 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questo è un grave problema di preparazione atletica che riguarda me e alcuni dei miei atleti: alcuni nuotatori sono inclini a infezioni otorinolaringoiatriche e respiratorie come l'orecchio, i seni, la gola e i polmoni. L'anno scorso ho avuto solo 7 settimane per allenarmi prima di una nuotata in acque libere di 4,4 miglia a causa della polmonite. Dato che anche l'acqua della piscina trattata può essere un vettore di batteri, cosa può fare un nuotatore per prevenire le infezioni?

Grazie Peter. Ora sarò disgustato ogni volta che entro in una piscina ~ mai più ~.
@glowcoder, se sei mai stato in una piscina a cui i bambini possono accedere, potresti avere altri possibili motivi per essere disgustato. :)
Non sto parlando di nuoto fitness, ma una preoccupazione di allenamento per lo sport del nuoto. Secondo le faq, si tratta di "partecipanti ad attività sportive individuali e di squadra".
questa è una questione medica e dovrebbe essere affrontata con il medico.
Prenderò una domanda con il mio medico per uno dei miei atleti che vogliono prevenire le infezioni durante l'allenamento? Bizzarro suggerimento.
@PeterDeWeese mi dispiace, ho letto male la domanda. Ancora una domanda medica. Potresti esaminare il tipo di filtro utilizzato dalla tua piscina locale. Alcuni filtri trattano meglio i batteri rispetto ad altri (i filtri DE sono migliori dei filtri a sabbia oa cartuccia) ... Non aiuta con l'acqua aperta, ma è qualcosa
Sfortunatamente, le squadre di nuoto in genere non hanno il controllo sulla struttura della piscina.
@PeterDeWeese no, ma se hai problemi di infezione costanti, potresti essere in grado di influenzare il cambiamento nella tua struttura presentando un reclamo o cambiando struttura (probabilmente non sei l'unico).
@PeterDeWeese hai trovato studi / riferimenti per supportare il punto di nuotare aumentando il rischio di tali infezioni? È leggermente fuori tema. Ma come ha indicato Dynamo, questo potrebbe rendere questo Q ancora migliore per il futuro. A proposito, puoi contare su di me nelle tue statistiche personali. Ho abbandonato il nuoto dalla mia lista di sport dopo un anno e tre forti raffreddori.
Una risposta:
#1
+12
Peter DeWeese
2012-02-09 20:25:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dato che qui i grilli cantavano, ho fatto qualche ricerca in più e ho scoperto che il cloro stesso causa irritazione e che i seni irritati hanno maggiori probabilità di essere infettati. Questo mi sembra vero, perché non sento spesso di atleti che prendono infezioni da lunghe nuotate in acque libere in acque piuttosto sporche. I tappi per orecchie e naso non sono molto utili durante il nuoto perché impediscono l'equalizzazione della pressione, ma si può espirare dal naso mentre ci si immerge e ci si gira per evitare che l'acqua clorata entri nei seni.

Il commento alla domanda di L'aquila di cera per quanto riguarda le strutture adeguate è corretto, ma le squadre di nuoto in genere hanno poco controllo sulla loro struttura e in primo luogo c'è competizione per contrarre lo spazio in corsia. È un premio. La migliore struttura nella mia zona ha una grande circolazione, è profonda 8 piedi nel punto più basso (grande volume d'acqua rispetto al numero di nuotatori) ha un trattamento con UV, ozono e bromo ed è molto meno irritante per i seni e i polmoni. Se solo il mio team si allenasse lì.

Un paio di cose per la borsa da allenamento:

  • Auro Dri è una goccia auricolare di alcol / glicerina che disinfetterà e asciugherà il condotto uditivo.
  • Simply saline è una soluzione salina sterile che può essere utilizzata per irrigare e lavare i seni. Dovrebbe essere usato con parsimonia in quanto può anche rimuovere la mucosa protettiva.
  • Fare la doccia con acqua calda e inalare il vapore per pulire i seni.

Altro i suggerimenti sono apprezzati.

Ti dispiacerebbe collegarti alle informazioni sul cloro che hai trovato? Non è direttamente correlato alla risposta, ma sembra che potrebbe valere la pena leggerlo per le persone che hanno lo stesso problema.
Modificato. Ho visto fonti più autorevoli da riviste di atletica ma non riesco a trovarle in questo momento.
Ho sentito che le piscine di acqua salata sono alternative efficaci alle piscine clorurate nell'entroterra, anche se ovviamente la galleggiabilità aggiunta potrebbe essere un problema.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...