Domanda:
Durante una gara, quanto spesso dovrei bere acqua?
Kevin
2012-02-11 02:42:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho corso diverse gare e quasi sempre ci sono molte stazioni d'acqua. Di solito non mi fermo per l'acqua nelle gare brevi, ma non sono sicuro per quanto tempo dovrei farlo - quando dovrei iniziare a bere acqua? Quanto e spesso dovrei berlo?

Quattro risposte:
#1
+9
Mike Hedman
2012-02-11 22:42:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'idratazione durante le gare ha molte variabili, che devono essere tutte prese in considerazione per le gare più lunghe - che direi è qualcosa di più lungo di una 10k:

  • difficoltà del percorso (colline, vento contrario, altitudine)
  • temperatura e umidità
  • e il tuo acclimatamento a quelle condizioni meteorologiche
  • il tuo sforzo, questo è un po 'un'arma a doppio taglio: corri veloce e hai finito più veloce, corri lento e sei là fuori più a lungo, e spesso sarai fuori nelle parti più calde della giornata più che a chi arriva presto.
  • il tuo corpo: tutti suda in quantità diverse. Alcuni bevono poco durante una mezza maratona, altri bevono un litro o più.
  • per le gare più lunghe, il tuo apporto nutritivo aggiunge anche una componente fluida: hai bisogno di acqua perché il tuo corpo digerisca il nutrimento .
  • idratazione pre-gara: non è raro che i corridori di gare di> 4 ore regolino il loro elettrolita e l'idratazione nei giorni precedenti una gara.

Per prima cosa, prova a fare un test del sudore in un ambiente il più vicino possibile alla gara e fatti un'idea di ciò di cui hai generalmente bisogno, quindi considera le altre variabili.

Alla fine di un in gara non sentirai quasi mai la gente dire "oh diavolo, ho bevuto troppo", ma vai dalla tenda medica dopo una maratona e vedrai schiere di persone desiderose di aver preso l'idratazione più seriamente.

Puoi bere troppo. Vedi iponatriemia. Questa forma di iponatriemia, o basso contenuto di sodio, è causata dall'iperidratazione durante l'esercizio diluisce il livello di sodio nel corpo. Possibile risultato, nei casi più gravi: gonfiore del cervello che potrebbe portare a convulsioni e altre complicazioni pericolose per la vita. Questo rende l'iponatriemia probabilmente il più importante rischio per la salute correlato alla maratona che devi affrontare e i tuoi amici.
[Ci sono molte ricerche recenti] (http://bjsm.bmj.com/content/early/2013/09/20/bjsports-2013-092417.abstract) che suggeriscono che * puoi * bere troppo, e sì, tu * sentirò * le persone dire: "oh, ho bevuto troppo", a meno che, come sottolinea @solomongaby, non siano state mandate alla tenda medica con iponatriemia.
Cerainly hyponatremia è una grande preoccupazione, quindi il mio suggerimento non solo di superarlo, ma di fare un test del sudore. Penso che cambierei le cose: il problema dell'iponatriemia negli eventi sportivi è non bere troppa acqua, è bere troppa acqua in relazione alla quantità di elettroliti ingeriti Detto questo, ci sono due cose in gioco qui ... Penso che il numero di persone che bevono troppo poco fa sminuire in modo schiacciante il numero di chi beve troppo nelle gare lunghe. Ma punto ben preso, bere troppo senza badare ai tuoi elettroliti può portare a una situazione pericolosa per la vita.
#2
+7
Gabriel Solomon
2012-02-11 02:54:47 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Dipende dalla gara e dal tempo, a una maratona mi fermo in quasi tutte le stazioni, prendo un bicchiere d'acqua e bevo un sorso. È meglio idratarsi di tanto in tanto a piccoli sorsi.

Con un po 'di pratica puoi persino imparare a bere mentre corri in modo da non perdere troppo tempo alle stazioni.

#3
+7
corsiKa
2012-02-11 03:23:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Idealmente, dovresti avere un po 'di paglia che ti segue e potresti avere una goccia costante di idratazione. Prendi una tazza ad ogni stazione dell'acqua e bevi qualche sorso. A seconda di quanto sono distanti, vorrai bere più o meno, mirando a un'oncia d'acqua ogni 4 minuti dall'ultima stazione. Questo non è un calcolo esatto, ma è un buon punto di partenza.

Questo ti lascerà con acqua rimanente quasi ogni volta. Personalmente userei l'acqua rimanente per rinfrescarmi e mantenerti vigile con una buona spruzzata sul viso. A meno che non sia gatorade, probabilmente non ti starebbe così bene in faccia :)

#4
+2
pjmorse
2012-11-21 18:16:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

È davvero molto più semplice di così. I medici della maratona raccomandano da alcuni anni, tenendo presente il rischio di iponatriemia:

Se hai sete, bevi.

Citazioni:

Inoltre, questa dichiarazione del 2001 dell'International Marathon Medical Directors Association (IMMDA), che conclude:

"Di conseguenza, forse il consiglio più saggio che può essere fornito agli atleti nelle gare di maratona è che dovrebbero bere ad libitum e mirare per velocità di importazione che non superano mai circa 800 ml l'ora. "

Conosco alcune persone (corridori e casual allo stesso modo) che a volte si disidratano perché il loro corpo non "dice" loro quando hanno sete. Pertanto, per alcuni di noi, non è così semplice. Chi sono questi "dottori della maratona" di cui parli?


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...